Lucca 2008 Cosplay - Hellboy

Aspettando di avere tra le mani le foto in alta qualità delle produzioni modellistiche posto qualche immagine del mio primo cosplay degno di nota realizzato per l'edizione 2008 della fiera di Lucca.

L'anno precedente ho fatto il cosplay di Kiba di Naruto ... il costume e gli accessori non erano affatto male, compreso un fantastico Akamaru cucito a mano dalla mia ragazza!!!
L'esperienza mi ha però suggerito che è molto meglio buttarsi su personaggi con una fisicità più simile alla propria ... è meglio evitare di fare un esile bambino di 12 anni se sei alto più di 1,80 e un pelo robusto ... (la cosa vale anche per le donne ... non offendetevi, ma questa è la realtà... :p).

Rimuginando e rimuginando si è accesa una lampadina ... Hellboy! Grande grosso e facile all'ira era perfetto per l'occasione! (ps: consiglio vivamente a tutti i fumetti del rosso investigatore dell'occulto: grandi storie e magnifici disegni!)


 Cliccate "Read More" qui sotto per leggere l'articolo completo e vedere tutte le foto :)
-La maschera viene dall'America ed è stata ampiamente modificata, in parte per aumentare l'effetto scenico e in parte per permettermi di sopravvvere al suo gommoso e rovente interno...
-La maschera era tutto un unico blocco chiuso di spesso lattice precolorato;
ho separato tutta la mascella dal resto della testa rendendola indipendente e mobile in modo da poter respirare (essenziale...) e parlare. In questo modo, parlando, la mascella si muove solidale con la mia dando molto più realismo a tutto il volto!
-Ho adattato tutti i vari buchi (occhi,naso orecchie) in modo che combaciassero al meglio con la mia faccia, aggiungendo, modificando e adattando la stuttura con l'uso di lattice liquido e molte prove direttamente sul viso ovunque servisse.
-Essendo la maschera molto grande ho inserito all'interno del volume con della gommapiuma e ho creato un sistema ad impalcatura con degli "elasticoni" che la tenessero ferma sulla testa (all'inizio tendeva a girarsi su se stessa: dopo cinque minuti avevo la faccia sulle spalle tipo la bambina dell'esorscista) ... i segni dei suddetti elastici impiegano ore a sparire dalla faccia una volta tolto il costume ... ma almeno la maschera non si muove nemmeno di un millimetro!
-Ho ridipinto la maschera per dargli la tonalità di rosso che volevo, mascherare le correzzioni strutturali fatte con il lattice e aggiungere profondità e realismo al colore (soprattutto nelle zone dei peli e capelli).
Ho cercato comunque di andarci molto leggero dato che non volevo cancellare la stupenda texture porosa/pelle umana che la maschera già aveva.








-La "Mano destra del Destino", ovvero il colossale pungo di "pietra" di Hellboy è invece totalmente autocostruito.
-Dato che non volevo che il pungo avesse una finitura lucida tipica delle creazioni in lattice ho optato per una copertura diversa: la cartapesta! Assolutamente inadatta per creazioni da usare nel gioco di ruolo dal vivo, data l'usura e gli stress a cui andrebbe incontro è invece perfetta per questo genere di creazioni "sceniche", soprattutto se si ha poco tempo e la finitura finale, come in questo caso, deve essere molto rugosa e irregolare.
-La struttura sottostante è fatta invece con gli stessi elementi morbidi e leggeri che uso per le armi da GRV. Grazie all'esperienza acquisita posso creare praticamente qualunque forma con questi materiali e aggiungere qualunque tipo di decorazione, in questo caso la grande spirale che abbraccia tutto l'avambraccio.
-Il braccio è diviso in 2 parti per facilitare la vestizione e permettere il movimento del polso: il guanto per la mano e l'avambraccio che va da polso al gomito. Il guanto non è solo scenico, ma è articolato e permette di muovere le dita e chiudere la mano a pungo.
-Il tutto è dipinto a mano per accentuare la texture pietrosa e le rugose irregolarità della superfice.

-Cintura, pistola e gli altri accessori sono stati creati ex novo e dipinti da me.


A presto!
NJM

No comments:

Post a Comment